La serigrafia in Centro Italia

La serigrafia in Centro Italia

Quasi 100 persone di 65 aziende partecipano in Toscana (Calcinaia, Pisa) all’evento del 14 ottobre dell’Associazione di settore SIOTEC sul futuro della Serigrafia e delle Tecnologie correlate in Italia. Presenti anche titolari di aziende dal nord Italia e da altre parti della penisola.
Un Evento nazionale quindi, ma anche internazionale, vista la presenza di FESPA con Chris Smith, responsabile per i progetti delle associazioni unite a FESPA.

Affluenza di key leader
Organizzato senza eccessive pretese di pubblico, l’Evento SIOTEC di Calcinaia è andato ben oltre le attese. Non era mai successo che quasi 100 persone in Toscana si confrontassero sull’attualità e il futuro del settore in Italia. Non era successo nulla del genere nemmeno nel precedente incontro di quasi 80 persone (49 aziende) a Castelfranco Veneto in provincia di Treviso, e prima ancora inedito era stato anche l’evento fra i “dimenticati” seppur capaci operatori del tessile serigrafico di Barletta.

L’Evento di Calcinaia, in provincia di Pisa, parte dalla disponibilità dei propri associati (in particolare dell’azienda Esanastri che coincide con la vice presidenza SIOTEC ) e si sviluppa lontano da logiche strategiche particolari. Segue l’evento di Castelfranco anche per completare la prima parte della linea “politica” SIOTEC .

All’evento in Toscana si sono svolti 5 seminari tecnici, tenuti da Kiian, Amex, Chiossi e Cavazzuti, Grafco e Serindustria, sul tema delle tecnologie emergenti.

La prima “politica” di SIOTEC
Sulla “politica” di settore che rappresenta a partire dai propri associati, SIOTEC con l’evento precedente di Castelfranco Veneto aveva posto al centro la Serigrafia e l’idea forte e caratterizzante di Ripartire dalla serigrafia e riscoprire la serigrafia, abbandonando l’immagine nostalgica dell’artista artigiano da bottega per riqualificarla a quello di imprenditore serigrafo a capo di un’Azienda proiettata al futuro. Un futuro possibile se il fatturato della propria attività permette utili importanti: su questo la serigrafia si dimostra, per le moltissime applicazioni, la tecnologia di stampa coi margini di guadagno più significativi. Inoltre non è vero che le tecnologie serigrafiche sono ferme, ma al contrario si evolvono continuamente, seppur lentamente. E questo perché la tecnologia serigrafica è più matura e affidabile di altre tecnologie. La serigrafia si sta quindi trasformando, e allo stesso modo impone una trasformazione imprenditoriale di chi è a capo di un’azienda serigrafica.

Con l’evento di Calcinaia, SIOTEC all’idea di ripartire dalla serigrafia e di riscoprirla, aggiunge l’idea di andare oltre la serigrafia, liberandosi da inutili pregiudizi, e presentando le tecnologie alternative e che verranno, sempre con l’occhio vigile dell’imprenditore che deve allargare le proprie possibilità di successo. Ma proprio in questa dimensione sta la riscoperta della serigrafia e di tutto quello che si può fare combinando processi serigrafici nuovi ad altre tecnologie emergenti. Sul finale si sono raccolte le impressioni e i suggerimenti di associati e non, per valutare come meglio sviluppare le prossime iniziative SIOTEC .