automatic robotic hand moving and preparing tiny bits of chocolate at chocolate factory. industrial chocolate factory with automatic robotic hand

A dicembre l’Aperitivo FESPA parla di automazione

Il termine automazione nasce nei primi anni Cinquanta del Novecento e faceva già allora riferimento alle innovazioni tecnologiche in grado di snellire il lavoro umano e velocizzare e aumentare la produttività di una qualsiasi azienda. Innovazioni tecnologiche che andavano ad affiancare o addirittura a sostituire attività umane ripetitive, poco qualificate e spesso pericolose. Le radici dell’automazione si intrecciano con lo sviluppo tecnologico e con l’ambizione umana di migliorare sempre i processi e i risultati produttivi di un’azienda. Ma anche con la paura che le macchine possano arrivare a sostituire l’attività umana nei processi industriali, con conseguente perdita di posti di lavoro. Oggi il timore è nei confronti dell’intelligenza artificiale, delle reti internet mobili di quinta generazione, delle analisi e utilizzo dei big data e della tecnologia cloud.

FESPA Italia ha deciso di dedicare uno dei suoi periodici appuntamenti proprio a questo tema. Il giorno 10 dicembre, dalle ore 17:30 alle ore 19:30, “Aperitivo con FESPA Italia” parlerà di “cobot e robot per efficientare i processi di stampa wide”, con la partecipazione di Alessio Cocchi, country manager di Universal Robots.

L’evento è aperto ai soci Fespa Italia e agli invitati da parte dei soci. Non sei socio? Fatti invitare da uno di loro.