Cosa ci aspetta a FESPA 2020

Cosa ci aspetta a FESPA 2020

La prossima edizione, che si terrà a Madrid dal 24 al 27 marzo, punta l’attenzione su strumenti e tecniche di gestione del colore. Per la prima volta, l’organizzazione lancia inoltre Sportswear Pro, un evento collaterale interamente dedicato alla produzione di abbigliamento sportivo.

Mancano meno di tre mesi all’apertura di FESPA Global Print Expo, che si terrà a Madrid dal 24 al 27 marzo presso il polo fieristico IFEMA. Nel corso del FESPA Fest, il tradizionale evento che tira le somme dell’edizione passata e presenta quella successiva, Neil Felton, CEO di FESPA, ha riassunto in pillole come si sta muovendo FESPA e quali saranno i punti di forza delle giornate di Madrid.

 

Quanto è importante per FESPA intercettare l’interesse di brand e creativi?

Estremamente importante. Sebbene i professionisti della stampa siano il target chiave per la fiera, la nostra base di visitatori si allarga sempre più. Infatti, la manifestazione sta diventando un punto d’incontro per brand owner, rivenditori, designer, professionisti dell’arredamento d’interni ecc. Il vero valore di un evento come FESPA è quello di creare nuove connessioni tra professionisti diversi ma che hanno una visione comune del mercato. Vogliamo che i visitatori traggano ispirazione, imparino cose che non avrebbero potuto scoprire tramite una ricerca su Google o visitando il sito web di un fornitore. Lo ripeto spesso: quando investiamo del tempo per partecipare a un evento di settore, la cosa più importante è avere una mentalità aperta. Del resto, i nostri sforzi si concentrano nel tentativo di offrire ai visitatori il miglior “return on experience” possibile, affinché abbiano voglia di tornare.

Negli ultimi anni, FESPA ha sempre cercato di fornire ai professionisti una panoramica sui nuovi segmenti in crescita, come la stampa tessile e le applicazioni industriali. Questa strategia si è dimostrata vincente?

Sì e in tal senso il FESPA Print Census ha svolto un ruolo significativo nel fornire nuovi spunti alla community globale dell’industria della stampa. Si tratta di una ricerca di mercato preziosa, perché riflette la realtà commerciale di circa 1.400 aziende di stampa. Siamo convinti che, insieme ad altre iniziative di ricerca promosse da FESPA sulle opportunità di crescita chiave per il nostro settore, Print Census possa fornire vantaggi concreti ai membri dell’associazione, aiutandoli a prendere decisioni più consapevoli per garantire una crescita costante del loro business. Il prossimo Print Census sarà pubblicato nel 2021 e cominceremo a raccogliere informazioni già a partire dalla prossima edizione. All’interno di Trend Theatre sono previsti oltre quaranta panel in cui approfondiremo argomenti chiave tra cui automazione, stampa su tessuto, gestione del colore e sostenibilità ambientale.

In che modo FESPA si propone di migliorare la conoscenza delle tecniche di gestione del colore da parte delle aziende di stampa?

Il “colore” sarà un tema dominante alla FESPA Global Print Expo 2020, in quanto esprime le infinite opportunità della nostra vivace industria, che si declina nelle varie categorie: dai media agli inchiostri, dalle tecniche di finitura alla gestione del colore. Credo anche che il tema del colore riassuma perfettamente l’energia, la personalità e lo spirito imprenditoriale della comunità globale dei professionisti della stampa che ogni anno si incontra in occasione di FESPA. Colour L*A*B* nasce per fornire ai visitatori una serie di strumenti, oltre al confronto diretto con un team di esperti, per approfondire le proprie competenze nell’ambito della gestione del colore, indipendentemente dalle loro conoscenze pregresse. Il nostro obiettivo è quello di mostrare quanto sia importante conoscere le pratiche di gestione del colore per ridurre gli scarti, minimizzare i costi e garantire la massima soddisfazione del cliente.

Il 2020 vedrà il debutto di Sportswear Pro, una nuovissima fiera dedicata esclusivamente alla produzione dell’abbigliamento sportivo. Quali sono le prospettive di crescita in questo segmento?

I risultati dell’ultimo FESPA Print Census hanno rivelato che l’84% degli intervistati venivano dal mondo del tessile. Abbiamo indagato ulteriormente queste cifre ed è risultato chiaro che il settore che ha registrato le migliori prestazioni nell’industria tessile è stato quello dell’abbigliamento sportivo. Questo ha rappresentato una grande opportunità per provare a intercettare un’utenza che desidera saperne di più sugli aspetti produttivi che riguardano l’abbigliamento sportivo, come il design, la produzione e la decorazione. Abbiamo constatato che la maggior parte dei visitatori percepisce ancora FESPA come una mostra dedicata al grande formato. Sportswear Pro svolgerà quindi un ruolo chiave nel diffondere la conoscenza del marchio FESPA in settori industriali che non hanno familiarità con la nostra ampia offerta.

Per partecipare alla prossima edizione di FESPA Global Print Expo è possibile registrarsi gratuitamente sul sito dell’evento utilizzando il codice FESM206.