Come fare di Instagram una calamita per il cliente

Come fare di Instagram una calamita per il cliente

Con 95 milioni di foto caricate su Instagram al giorno, impara a distinguerti dalla folla

Instagram è nato come una piattaforma digitale divertente, un luogo dove condividere fotografie straordinarie. Ma si è trasformato in un marketplace per il business e la pubblicità. Questa app di condivisione di foto ha debuttatto nel 2010, con le prime pubblicità che sono apparse nel 2013. Oggi ha più di un miliardo di utilizzatori. Nel suo cuore però Instragram rimane la stessa: si condividono foto e video con i propri follower. Quindi, come può aiutarti? Come per tutte le altre strategie di social marketing, devi gestire le tue risorse con parsimonia e saggezza. Devi considerare quale piattaforma social sia più adatta a quello che il tuo business sta cercando di fare. Instagram funziona meglio come facilitatore di una comunicazione Business to Consumer, che raggiunge i clienti con contenuti divertenti, colorati e informativi.

Coinvolgere i follower

Nel 2018 un noto aggiornamento dell’algoritmo ha decimato il tasso di engagement di alcuni utilizzatori e li ha lasciati molto perplessi a domandarsi cosa avessero sbagliato. Instagram disse che stava dando priorità alla user experience. Quello che significa per gli utilizzatori è che il loro feed e ciò che vedono in cima ad esso dipende dal tempismo dei post, da quanto spesso usano Instagram e da quanto ‘vicini’ sono ai propri follower. E’ quindi importante postare più frequentemente, postare video, usare gli hashtag in modo appropriato, usare didascalie accattivanti e interagire. In una parola coinvolgere i tuoi follower.

Avere un grande seguito è una cosa, avere un seguito che sia veramente interessato a quello che posti un’altra 

Coinvolgere attraverso il medium visivo della stampa, qualcosa che nasce per essere guardato – perfino ammirato – si sposa perfettamente con Instagram. Mentre sempre più stampatori si rivolgono al mercato BtoC per aumentare i canali di profitto, Instagram è un ottimo strumento per comunicare a potenziali clienti. A patto che tu conosca i tuoi obiettivi: devi decidere se stai cercando di costruire awareness o vendere e perseguire la tua strategia di conseguenza. Facendo così anche utilizzatori BtoB , che potrebbero credere che Instagram non faccia per loro, possono umanizzare il proprio business e dare risalto alla storia del proprio brand. Possono attirare traffico con I link in bio, con foto o video di processi affascinanti. Attirare talenti descrivendo la cultura aziendale o l’impegno filantropico.

Metti in vetrina la tua competenza

In un marketplace affollato, Instagram ti permette di mettere in vetrina I tuoi migliori lavori. Tuttavia non è così semplice. Non basta metterli là sull’app e aspettare l’arrivo di nuovi client. Come per ogni social media, devi postare regolarmente. Molti Instagrammer di successo usano un mix di foto e video. Le foto sono più accessibili e ottengono più like; i video chiedono più sforzo e attenzione da parte di chi naviga frettolosamente ma attirano più commenti. Le tue risposte ai commenti mostrano all’algoritmo di Instagram che tu interagisci e sei ‘vicino’ ai tuoi potenziali clienti, quindi vale la pena di rispondere il più possibile. Ed è anche buona educazione! Le foto sono la cosa più importante su Instagram e devono essere quadrate. Troppi Instagrammer tagliano male paesaggi o ritratti nella famosa forma quadrata senza trarre il maggior vantaggio da questo formato. E’ importante esercitarsi nel fare le fotografie nel formato giusto perché le regole per una composizione armonica nei paesaggi e nei ritratti sono diverse per il formato quadrato. Questo infatti incoraggia l’occhio a vagabondare in cerchio intorno all’immagine, non da un lato all’altro o da sotto a sopra, quindi incoraggia forme e linee forti e semplici.

Love non like

Instagram non è solo ottenere follower e like, è coinvolgimento. Jim, di Huddersfield Screenprinting Co, dice che il profilo della sua azienda su Instagram è ‘una parte importante della nostra strategia di marketing – lo usiamo per mettere in mostra il tipo di lavoro che facciamo. Abbiamo sempre costruito la nostra base di follower organicamente perchè crediamo che il coinvolgimento sia molto più importante del volume di follower.

Huddersfield Screenprinting Co usa Instagram per cercare di costruire una base organica di follower

Huddersfield Screenprinting Co usa Instagram per cercare di costruire una base organica di follower

Gli fa echo Rory di Hunt the Moon. “Avere un enorme seguito è una cosa ma avere un seguito che sia veramente interessato a quello che posti è un’altra faccenda.’ In altre parle, i tuoi follower all’inizio saranno persone che conosci e persone con cui fai business – pensa a coinvolgerli facendo loro vedere i tuoi processi piuttosto che i tuoi prodotti finiti.

Hunt the Moon mostra processi non solo prodotti

Hunt the Moon mostra processi non solo prodotti

Fare pubblicità o no?

È possibile postare su Instagram e semplicemente lasciare lì le tue foto. O puoi scegliere di promuovere i tuoi post. Come Facebook, l’app ha una interfaccia molto semplice per promuovere un post ad un certo segmento di audience, pagando una somma che puoi decidere.Tuttavia la maggior parte degli stampatori che abbiamo intervistato non utilizza questa opzione e si limita a raggiungere i propri clienti con l’interazione. Amber Henry, delle immagini e Project Manager di London Print Club, afferma: “il nostro Instagram è cresciuto organicamente. Mostriamo ai nostri follower insight del nostro studio, facendoli sentire parte del club’. È lo stesso approccio di Hunt the Moon: ‘Si tratta di una interazione genuina con persone a cui piacciono le stesse cose che piacciono a noi. Amiamo l’inchiostro, amiamo la stampa, postiamo foto di cose che ci piacciono’. Piuttosto che vendita diretta, sembra avere più a che fare con una lenta costruzione di una fedeltà di marca e una continua conversazione con i clienti.

Le basi di Instagram

Un approccio è quindi quello di mettere in mostra la tua competenza tecnica e la tua esperienza, di far vedere come funziona quello che fai, di fare intravedere chi lavora dietro le quinte. Un altro è quello di vendere direttamente. In questo ultimo caso, sempre più comune, puoi postare immagini di prodotti che sono veramente in vendita, senza il bisogno di usare un marketplace di e-commerce o di invitare persone direttamente in negozio. Questo succede soprattutto tra persone che vendono t-shirt in edizioni limitate, dove una scarsità percepita può portare velocemente a una vendita diretta su Instagram.

London Print Club usa Instagram per vendere serigrafie in edizione limitata

London Print Club usa Instagram per vendere serigrafie in edizione limitata

È qui che le nozioni base sono commode – non puoi postare un link al tuo sito web direttamente su Instagram, devi metterlo nel tuo profilo. Nell’app troverai la frase ‘link in bio’ in moltissimi post. Lì è dove deve finire il tuo link, che deve essere a un prodotto o a una homepage. Non si può sommergere Instagram con diversi post relativi a diversi link. Per questo tipo di marketing diretto devi dedicare tempo a studiare gli hashtag. Molti utenti usano gli hashtag per trovare contenuti che interessano loro – #horrorfilms #funnycats etc. – e se riesci a intercettarli puoi catturare parte di quel traffico. Instagram ti dirà quanti post ci sono per quel hashtag. È meglio scegliere nicchie medio-piccole piuttosto che molto grandi, perché in queste ultime potresti solo ricevere dei ‘like vanitosi’ da persone che difficilmente continueranno a seguirti e diventeranno clienti. Qualsiasi approccio tu scelga, ricordati che lo dovresti coltivare dandogli la stessa importanza che dai a qualsiasi altro aspetto della tua strategia di marketing. Usalo per mostrare i tuoi punti di forza e la tua marcia in più.

I suggerimenti degli stampatori

  • Rory – Hunt the Moon (@huntthemoon): “Si tratta di conoscere il tuo cliente. Se è su Instagram e potrebbe interessargli una interazione con te sul quel canale, allora è importante che tu ci sia. Se i tuoi clienti non sono su Instagram potresti solo ottenere ‘like vanitosi’ e probabilmente dovresti usare il tuo tempo altrove.”
  • Jim – Huddersfield Screenprinting Co. (@hudsscreenprintingco): “Concentrati nel costruire un seguito nella tua nicchia. La qualità è più importante della quantità”
  • Amber– Print Club London (@printclublondon): “Il miglior consiglio che io possa dare è di far vedere la tua personalità e creare contenuti autentici che ricordino alle persone perchè amano il tuo brand.”

*Fonti: Questo articolo è stato prodotto da FESPA  per il suo Club FESPA Online Portal. È stato tradotto da FESPA Italia e se hai domande in merito al suo contenuto puoi contattare la Segreteria. Questa traduzione si basa sull’interpretazione di FESPA Italia. Club FESPA Online Portal propone contenuti prodotti da esperti in stampa digitale e serigrafica che sono associati a FESPA con lo scopo di offrire informazioni pratiche, coinvolgenti e utili per contribuire allo sviluppo del business. Parla di business insight, professionisti della stampa, consigli su “come fare”, tenendo sempre lo sguardo verso il futuro. Per maggiori informazioni su come diventare un socio FESPA, puoi scrivere  https://www.fespa.com/en/become-a-member/club-fespa-online-portal